Skip to main content

Realizziamo molti progetti sociali

Informa ora

Alti, ancora più alti - i nostri standard

Per garantire che i processi e le linee guida soddisfino gli standard richiesti e che i nostri requisiti stabiliti nel Codice di condotta siano rispettati, controlliamo i nostri fornitori a intervalli regolari con l'aiuto di audit.

Un piccolo approfondimento

Cosa sono gli audit?

Durante un audit, la fabbrica di un fornitore viene controllata a fondo. Di solito, gli audit sociali, qualitativi e ambientali hanno luogo presso i nostri fornitori.

Un audit sociale esamina le condizioni di lavoro dei lavoratori nelle fabbriche. Questo include i regolamenti sull'orario di lavoro, le prestazioni sociali, la retribuzione del lavoro, la discriminazione e la procedura di subappalto.

Un audit di qualità controlla se i requisiti di processo e di prodotto specificati e gli standard di qualità sono rispettati nelle fabbriche.

Un audit ambientale controlla la conformità con i requisiti legali, le procedure rilevanti per l'ambiente e gli standard ambientali.

Eseguiamo più di 1.000 audit all'anno, in parte con l'aiuto di organismi di controllo esterni. Come prima azienda del settore tessile, siamo riusciti a concludere un accordo sulla "responsabilità del revisore" con due società di revisione. Secondo questo accordo, i revisori garantiscono l'esattezza delle informazioni per un periodo di tre mesi dopo il completamento dell'audit. Questo accordo è un passo molto importante per aumentare la qualità degli audit e allo stesso tempo per garantire migliori condizioni ai lavoratori. Dal 2017, i nostri audit sono stati effettuati anche senza preavviso.

Per rendere i risultati degli audit ancora più rapidi e disponibili, abbiamo riorganizzato i nostri processi interni. Introducendo una matrice di audit, il processo di audit è significativamente accelerato, le carenze rilevanti per la sicurezza vengono scoperte più rapidamente e viene creato un reporting differenziato.

L'implementazione

Codice di condotta - sempre consapevoli della responsabilità!

Non gestiamo fabbriche proprie per produrre le nostre merci, ma lavoriamo con fornitori indipendenti in tutto il mondo.

Ogni proprietario di fabbrica con cui lavoriamo deve firmare il nostro Codice di Condotta, che consideriamo un principio fondamentale di tutte le nostre relazioni commerciali. Con questo "Codice di condotta" vogliamo assicurarci che la cooperazione avvenga in condizioni adeguate. Vediamo la nostra responsabilità in particolare nel rispetto dei diritti umani e degli standard lavorativi riconosciuti a livello internazionale per tutti.

I requisiti del nostro Codice di condotta si basano sulle convenzioni dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) e sulle norme fondamentali del lavoro delle Nazioni Unite. Le norme fondamentali del lavoro sono norme sociali nell'ambito dell'ordine commerciale mondiale che mirano a garantire condizioni di lavoro umane e una protezione adeguata. Essi includono la proibizione del lavoro forzato e del lavoro minorile, la libertà di associazione, la contrattazione collettiva, la parità di retribuzione e la proibizione della discriminazione. Tutti i membri dell'OIL sono obbligati a rispettare, promuovere e attuare i regolamenti applicabili.

Con il Codice di condotta, abbiamo creato una base vincolante per le nostre relazioni commerciali nel 2006. Una versione rivista del Codice di condotta è entrata in vigore a novembre 2015. Pone una nuova enfasi sull'aspetto della protezione ambientale. I nostri partner commerciali devono garantire che gli impatti ambientali dannosi nel processo di produzione siano minimizzati e prevenuti per quanto possibile. La conformità con il Codice è monitorata attraverso audit regolari.

 

Curioso?

Leggi l'intero Codice di condotta